Cerca
  • alessia albano

I PASTICCIOTTI DI NONNA LUCIA

Come post inaugurale del nostro blog, abbiamo scelto i Pasticciotti affinchè potesse essere evidente sin da subito il nostro essere golose. L'acquolina in bocca è il nostro mood!

Questa è una storia che, a nostro avviso, ha del meraviglioso!


Siamo salentine. Il pasticciotto è, per noi, pietra miliare, del Salento e della goduria.


Troppo spesso si sente parlare di "pasticciotto leccese" in cui la locuzione è affiancata da lontani parenti del nostro pasticciotto.

Lungi da noi peccare di presunzione.

Probabilmente, il nostro pasticciotto non sarà esattamente come quello dei noti bar, ma è:


il pasticciotto di nonna Lucia.


Da tempo, cercavo una ricetta "antica", di quelle che si tramandano di generazione in generazione...la tipica ricetta della nonna, insomma, di quelle che hanno il sapore della famiglia, come piace a noi.



Ed ecco venir fuori, tra un ricordo nostalgico ed un abbraccio distante (ai tempi del covid) ma profondo, la nuvoletta di farina della Nonna Lucia.


Nonna Lucia non è una delle nostre nonne ma era una nonna come le nostre: amorevole speciale, ancor di più in cucina.


Grazie, Giulia, per averci regalato questo momento dolce e averci concesso questa eredità preziosa.

Noi ci abbiamo messo tanto amore.


Ed ecco la Ricetta...

Per la frolla:

350g di farina

2 uova

1 tuorlo

170g zucchero

170g strutto

1g ammoniaca

scorza di limone

un pizzico di sale


Per la crema:

500g latte + 100g panna

2 tuorli

4 cucchiai di zucchero

2 cucchiai di amido di mais

scorza di limone

un (bel!) pizzico di sale


Impastare velocemente la frolla, senza farla scaldare. Riporre in frigo per almeno un'ora.


Procedere con la crema, iniziando


da tuorli e zucchero: amalgamare in una casseruola con un cucchiaio in legno o frusta, fino a farli schiarire. Aggiungere la farina, continuando ad amalgamare. Aggiungere gradualmente il latte, mescolando per evitare si formino i grumi. Poi la panna e porre sul fuoco, continuando a mescolare. Aggiungere la scorza di limone e il sale. Mescolando, portare a bollore. Spegnere il fuoco e lasciar raffreddare.




Riprendere la frolla dal frigo e stendere col mattarello, ottenendo una sfoglia sottile. Il nostro consiglio è di aiutarsi con la pellicola per alimenti: stendendo la frolla sulla pellicola, sarà poi semplice trasferirla negli appositi stampi per rivestirli. Rimuovere dai bordi l'eccesso di frolla, riempire con la crema, cerando una "montagnetta" al centro, e chiudere con altra frolla.

Con i polpastrelli, modellare la frolla superiore in modo da evidenziare la "montagnetta" centrale. Sigillare bene i bordi.

Spennellare con tuorlo leggermente sbattuto (se gradito).



Riporre in frigo fino a che il forno raggiunga la temperatura di 220° e cuocere per 10' circa, fino a doratura.

11 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti